top of page
  • Immagine del redattoreSimone Carnemolla

Telecomunicazioni Vol. Unico

Aggiornamento: 14 giu 2022


DESCRIZIONE

Struttura e impostazione Il corso, organizzato in un unico volume, recepisce le indicazioni ministeriali sui nuovi istituti tecnici del settore tecnologico per la disciplina Telecomunicazioni, realizzando un percorso di apprendimento graduale e completo. Il volume si articola in moduli didattici, ciascuno dei quali è diviso in unità di apprendimento ed è preceduto da una pagina di apertura dove vengono indicati i contenuti del modulo, gli obiettivi da raggiungere, distinti in conoscenze e abilità, e i prerequisiti che occorre possedere per proseguire nello studio. Allo scopo di fornire agli studenti un valido supporto didattico per valutare il loro grado di preparazione in ciascuna unità sono stati introdotti numerosi esercizi svolti. Al termine di ciascuna unità sono presenti una scheda MEMO riassuntiva e una vasta gamma di esercizi e test di verifica sottoforma di quesiti di vario tipo (a risposta aperta, a scelta multipla, vero/falso a completamento). Al termine di ogni modulo sono stati inseriti una scheda riassuntiva e dei test in inglese (CLIL). Il volume è corredato da un fascicolo di laboratorio con proposte di attività di laboratorio, da svolgere sia con strumentazione reale sia con strumenti virtuali, avvalendosi del software di simulazione Multisim. Contenuti Nei moduli A e B vengono forniti i concetti base di elettrotecnica e di elettronica, sia digitale che analogica, necessari per comprendere il funzionamento degli apparati di telecomunicazioni. Nel modulo C vengono illustrate le principali organizzazioni internazionali che regolano il settore. Il modulo D descrive i portanti fisici in rame e in fibra ottica. Nel modulo E sono illustrate le principali proprietà dei segnali determinati e aleatori. Nel modulo F vengono trattare la teoria generale delle onde elettromagnetiche, le linee di trasmissione e le antenne. Il modulo G è dedicato alla trasmissione analogica, in banda base e in banda traslata, con particolare riferimento alle modulazioni di ampiezza, di frequenze e di fase, e alla trasmissione numerica. Nel modulo H sono introdotte le funzioni caratteristiche delle reti di telecomunicazioni (multiplazione, commutazione). Il modulo I presenta le reti numeriche attualmente in esercizio, come la rete ISDN, le reti a larga banda convergenti e i sistemi numerici su rame. Infine, il modulo L è dedicato alla telefonia cellulare e all’evoluzione dei sistemi radiomobili.




6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page